logo-colori-ridimensionato_1472809254880
30/10/2018, 14:01



CONAI,-al-via-la-differenziazione-contributiva-per-gli-imballaggi-in-carta


 



Il Consigliodi Amministrazione del Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI) ha deliberatol’introduzione del contributo diversificato per alcuni imballaggi in carta el’evoluzione della diversificazione per gli imballaggi in plastica.
Per lafiliera carta la diversificazione riguarda "gli imballaggi poliaccoppiati aprevalenza cartaidonei alcontenimento di liquidi", quali ad esempio i contenitori utilizzati per laconservazione disucchi difrutta, latte e conserve.
Inparticolare, a fronte di un contributo ambientale per gli imballaggi in cartapari a 20,00 €/tonnellata, dal 1° gennaio 2019 verrà applicato anche uncontributo aggiuntivo su quelli poliaccoppiati idonei al contenimento diliquidi pari a 20,00 €/tonnellata, per un totale di 40,00 €/tonnellata. Ilcontributo diversificato per tali imballaggi è volto a migliorare l’efficaciadel processo di valorizzazione attraverso il consolidamento e lo sviluppo delleattività di raccolta e di selezione per un riciclo dedicato. Il progetto èquindi orientato allo sviluppo della raccolta e degli investimenti per leoperazioni di selezione e riciclo.
Per gliimballaggi in plastica, invece, la diversificazione contributiva già in atto apartire dal 1° gennaio 2018 viene ulteriormente rafforzata, rendendo più nettala distinzione tra le soluzioni di imballaggio selezionate e riciclate e quelleche ancora non lo sono. Si è scelto di partire da alcunetipologieoggi in Fascia B "selezionabili e riciclabili da circuito domestico". A talescopo si è deliberato di: 
  • Segmentare laFascia B, creando una nuova fascia, più agevolata, dedicata agli imballaggi delcircuito domestico con filiera di riciclo consolidata, come bottiglie e flaconiin PET trasparente o trasparente colorato, e flaconi e taniche in HDPE(polietilene ad alta densità) e polipropilene di colore diverso dal nero;
  • Ricollocarein Fascia C (non agevolata) le soluzioni di imballaggi non selezionabili/riciclabiliprecedentemente in Fascia B (ad esempio, preforme e bottiglie in PET opache, bottigliee flaconi con etichetta coprente, preforme e bottiglie in PET multistrato conpolimeri diversi dal PET, ecc.).
Dal 1°gennaio 2019, il nuovo schema contributivo per gli imballaggi in plastica, checonferma anche le agevolazioni già previste per il circuito commercio eindustria, sarà il seguente:
  • Fascia A (imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito commercio e industria): 150,00 €/tonnellata;
  • Fascia B1 (imballaggi da circuito domestico con una filiera di selezione e riciclo efficace e consolidata): 208,00 €/tonnellata;
  • Fascia B2 (altri imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito domestico): 263,00 €/ tonnellata;
  • Fascia C (imballaggi non selezionabili/riciclabili allo stato delle tecnologie attuali): 369,00 €/tonnellata.
29/10/2018, 17:25



Registro-dei-trattamenti,-istruzioni-dal-Garante


 



Il Garante per laprotezione dei dati personali ha messo a disposizione sul proprio sito leistruzioni sul registro delle attività di trattamento,previsto dal Regolamento (EU) n. 679/2016 (cosiddetto "GDPR").
Il registro, chedeve essere predisposto dal titolare e dal responsabile del trattamento, è undocumento contenente le principali informazioni, specificatamente individuatedall’art. 30 del Regolamento, relative alle operazioni di trattamento svolte dauna impresa, un’associazione, un esercizio commerciale, un liberoprofessionista.
L’obbligo diredigere il registro costituisce uno dei principali elementi di responsabilizzazionedel titolare, poiché rappresenta uno strumento idoneo a fornire un quadroaggiornato dei trattamenti in essere all’interno della propria organizzazione,indispensabile ai fini della valutazione o analisi del rischio e dunquepreliminare rispetto a tale attività.
Il registro deveavere forma scritta, anche elettronica, e deve essere esibito su richiesta alGarante.Come specificatonelle FAQ del Garante, sono tenuti a redigere il registro le imprese o leorganizzazioni con almeno 250 dipendenti e, al di sotto dei 250 dipendenti,qualunque titolare o responsabile che effettui trattamenti che possanopresentare rischi, anche non elevati, per i diritti e le libertà delle personeo che effettui trattamenti non occasionali di dati oppure trattamenti diparticolari categorie di dati (come i dati biometrici, dati genetici, quellisulla salute, sulle convinzioni religiose, sull’origine etnica etc.), o anchedi dati relativi a condanne penali e a reati.
Nelle FAQpubblicate sul sito del Garante vengono indicate, tra l’altro, leinformazioni che devono essere riportate nel registro, come pure le modalitàper la sua conservazione e il suo aggiornamento.
27/09/2018, 15:27



Inail,-denuncia-/-comunicazione-di-infortunio-online-per-l’agricoltura


 



L’Inail, con lacircolare n. 37 del 24 settembre 2018, informa che dal 1°ottobre 2018 è disponibile il servizio telematico di denuncia / comunicazionedi infortunio online per i datori di lavoro del settore agricoltura.
I soggetti tenutiall’adempimento dell’obbligo in questione sono i datori di lavoro inquadrati,ai fini previdenziali e assicurativi, nel settore agricoltura e registratinegli appositi archivi dell’Inps.
Ladenuncia/comunicazione può essere effettuata anche dagli intermediari e dailoro delegati.


12346

S T U D I O A N I T A


facebook
twitter
linkedin

Studio Ing. Oppini | Partita IVA 02174120200 | Tutti i diritti riservati

Create a website